Accuride blog

Blog Archive
Blogthemen

20th May 2015


Una cosa che i consulenti SEO fanno in continuazione è la “prova del futuro” dei siti e strategie internet dei clienti.

Le pratiche SEO cambiano rapidamente e una buona parte del lavoro è tenersi aggiornati e adeguarsi a ogni progresso o annuncio nuovo che provenga da Google o dalla più vasta comunità di ricerca. Questo modo di lavorare ha portato i professionisti della SEO a cercare di predire dove andrà Google in futuro, sulla base di dati, ricerca e lettura di cosa sta facendo Google e cosa può progettare.

Questo è proprio quello che copriremo in questa parte finale della nostra miniserie; dov’è la SEO oggi, come sta evolvendo la ricerca e cosa potrebbe riservarci il futuro.

Mentre stiamo scrivendo (inizi di marzo 2015), Google ha appena annunciato un cambiamento enorme nel suo algoritmo. Questo ha cambiato di nuovo le regole del gioco e infiammato l’industria; il 26 febbraio Google ha annunciato che, a partire dal 21 aprile di quest’anno, farà il deindexing dei siti dai risultati di ricerca degli smartphone se questi non sono conformi alle direttive Mobile Friendly di Google. Sarà una forma di revisione di un algoritmo, dove i calcoli per la posizione prenderanno in considerazione se un sito è progettato in modo rispondente o ha un’alternativa specifica per cellulari.

Ciò avrà un effetto enorme sulla richiesta ed è un esercizio nel forzare il mondo a progredire con i tempi. Dato che i livelli di ricerca su cellulari è circa il 40% di tutto il traffico di ricerca (alla fine del 2014), Google sta rendendo inaccettabile l’avere un sito che non solo funziona su un cellulare, ma funziona bene e crea un’esperienza di facile utilizzo. E se non ci si aggiorna? Allora non si compare più nelle ricerche fatte da uno smartphone!

Ciò era stato predetto con l’arrivo del “mobile-friendly tag” che compare nei risultati di ricerca da cellulari dall’autunno scorso, che indica a chi fa ricerche col cellulare se un sito funzionerà adeguatamente sul telefono oppure no. Questo, insieme a una serie di guide su come controllare che il proprio sito sia “mobile-friendly” introdotte dal blog del Webmaster, costituisce tutte le informazioni necessarie per capire che a un certo punto ci sarebbe stato un grande cambiamento.

L’annuncio è stato uno scostamento insolito dal normale metodo di Google di introdurre i cambiamenti di algoritmo, che è di non annunciarlo e poi emettere un breve comunicato stampa che spiega cosa è successo dopo che visibilità e posizione sono crollate!

Il futuro – il 2015 & oltre

Google aggiorna e modifica costantemente il proprio algoritmo, oltre che apportare lievi cambiamenti alla pagina dei risultati di ricerca. Di questi tempi pare che Google voglia che l’utente spenda quanto più tempo possibile sulla pagina dei risultati senza cliccare sugli altri siti. Lo fa fornendo una quantità di informazioni in risposta alle domande dell’utente sulla pagina stessa.

Un buon esempio è la casella Rich Answers che trae informazioni utili da una pagina di fiducia e le riproduce in cima ai risultati nella sua casella. Il Knowledge Graph sulla destra della pagina mostra un sacco di informazioni su istituzioni e aziende in modo che si possano vedere i dettagli essenziali senza dover cliccare sul sito. Questi possono essere veramente ampi, da mappe alle filiali più vicine, collegamenti a profili di media sociali, nomi di Amministratori Delegati e prezzi di azioni. Tutte queste informazioni servono a dare al ricercatore quello che sta cercando il più rapidamente possibile e senza dover navigare da Google ad altri siti per trovare le risposte.

Forse il cambiamento più importante nella ricerca deve ancora venire; attualmente i ricercatori di Google stanno lavorando su un nuovo sistema di classificazione che valuta l’affidabilità di un sito e classifica i siti sulla base di quanti fatti contengono, piuttosto che quanti link puntano verso di loro.

L’algoritmo attuale di Google decide la popolarità di un sito controllando quanti altri siti sono collegati ad esso e quanta attività attorno ad esso esiste sulle piattaforme dei media sociali. Il problema a questo riguardo è che siti che contengono poche informazioni utili possono essere classificati bene nonostante tutti i cambiamenti apportati da Google negli ultimi anni per garantire che ciò non succeda.

La Knowledge Vault

Questo nuovo algoritmo, ancora nelle prime fasi di sviluppo, conterà il numero di fatti errati in una pagina per valutarne l’affidabilità per cui, più informazioni false ci sono in una pagina, peggio verrà classificato. Il software userà come fonte dei dati la Knowledge Vault di Google. La Knowledge Vault è una vasta database di fatti riguardanti un po’ di tutto che Google costruisce da anni traendo informazioni dall’internet.

Questo sistema è ancora negli stadi iniziali e non entrerà in vigore per molto tempo ma sarà qualcosa che terremo d’occhio dato che comporterà un’altra revisione completa dei principi fondamentali di come funziona la ricerca.

Come si può vedere, la SEO è una disciplina in rapido movimento ed evoluzione costante e cerchiamo sempre di stare al passo con Google quando cerchiamo di fare i nostri siti quanto meglio possibile. Ciò non è per niente facile e le regole cambiano costantemente.

What.How.When.

Beabsichtigen Sie, eine Auszugsschiene zu kaufen, zu montieren oder zu verwenden?
Dann ist unser „Was? Wie? Wann?“ Leitfaden für kugelgelagerte Auszugsschienen alles, was Sie brauchen.

Fallstudien...

Ausfahrbare Rampe für „Rollstuhltransportrad“

Das Cargobike wurde so konzipiert, dass ein Rollstuhlfahrer das Gefühl des Radfahrens genießen kann. Der Hersteller erkannte, dass eine...

> Weiterlesen

Ausfahrbare Rampe für „Rollstuhltransportrad“


News & Blog Sign Up

Bleiben Sie mit unserem E-Mail-Newsletter mit den neuesten Informationen zu Produkten und Projekten auf dem Laufenden.